Territorio
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

"Approda in Parlamento la vicenda della mancata riconversione dell'ex ospedale 'San Biagio' di Chiaravalle Centrale in Casa della Salute. La deputata pentastellata Dalila Nesci ha incontrato il sindaco Mimmo Donato, ormai entrato nel suo quarto giorno di sciopero della fame, annunciando una sua interrogazione al ministro Lorenzin 'per accertare tutti i profili di responsabilità che hanno portato al blocco del finanziamento e allo stallo del progetto". E' quanto si legge in una nota stampa.

"Dalila Nesci - prosegue il comunicato - ha visitato la struttura sanitaria, occupata giorno e notte dagli amministratori dell'intero comprensorio in segno di protesta, e ha ricevuto dal sindaco un copioso carteggio, appesantito dai più recenti scambi di corrispondenza tra gli uffici della Regione Calabria e quelli dell'Asp di Catanzaro. Lettere che, anzichè accelerare l'iter della riconversione, di fatto lo hanno clamorosamente affossato".

"La parlamentare del Movimento 5Stelle - spiega la nota - ha tentato anche di mettersi telefonicamente in contatto con il governatore Mario Oliverio, ma senza ottenere risposta. Proprio dal presidente della Regione si attendono, in queste ore, interventi risolutivi per chiarire, una volta per tutte, il destino dell'ex ospedale di Chiaravalle. Tantissime, in questi giorni, le testimonianze di vicinanza e solidarietà nei confronti del sindaco Donato, già visibilmente segnato dalle notti insonni e dall'astinenza dal cibo.

La squadra di calcio locale, prima di scendere in campo per il turno di campionato, si è recata al 'San Biagio' per manifestare l'adesione di tutti i tesserati e della dirigenza societaria alla coraggiosa battaglia condotta dal primo cittadino".

"Molto apprezzate dal sindaco - si legge in conclusione - le dichiarazioni di sostegno del giovane professionista chiaravallese, trapiantato per lavoro a Catanzaro, Saverio Arena che ha voluto esserci per esprimere la propria disponibilità a sostegno della 'causa' della Casa della Salute: 'Un obiettivo di tutti, senza bandiere e divisioni".