Territorio
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Il prefetto di Reggio Calabria Michele di Bari, su delega del Ministro dell'Interno, ha disposto un accesso ispettivo antimafia al Comune di Villa S. Giovanni. La decisione è stata adottata, riporta una nota della Prefettura, "al fine di compiere accertamenti ed approfondimenti per verificare l'eventuale sussistenza di forme di infiltrazione o di condizionamento di tipo mafioso".

La Commissione d'indagine, insediatasi oggi, è composta dal viceprefetto aggiunto Eugenia Salvo, da Francesca Iannò e Pietro Maldonato, funzionari economico finanziario. "L'accesso ispettivo - è detto nel comunicato - dovrà essere perfezionato entro tre mesi, prorogabili di ulteriori tre qualora necessario".

Il Comune di Villa San Giovanni è attualmente retto da un commissario prefettizio dopo che il Tar ha accolto un ricorso avverso la nomina di un sindaco reggente fatta dal primo cittadino Giovanni Siclari sospeso per effetto della legge Severino a soli tre giorni dall'elezione avvenuta nel giugno scorso.

Nei giorni scorsi, l'ex sindaco di Villa, Rocco La Valle, in carica dal 2010 al 2015, è stato sottoposto a fermo nell'ambito di una inchiesta della Dda reggina contro la cosca Piromalli, operante nella piana di Gioia Tauro.