Territorio
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

I carabinieri di Cosenza hanno arrestato il comandante provinciale dei vigili del fuoco di Cosenza, Massimo Cundari, 54 anni. L'accusa che ha fatto scattare le manette è di aver chiesto e ottenuto soldi da un imprenditore per concedere il rilascio di un'autorizzazione necessaria all'apertura di un impianto di Gpl.

L'indagine, partita dalla denuncia dello stesso imprenditore che opera nel settore del commercio di prodotti petroliferi, avrebbe accertato il passaggio di denaro (poi sequestrato). L'ipotesi è che l'episodio di concussione di cui è accusato il comandante dei vigili del fuoco di Cosenza non sarebbe un caso isolato e che le verifiche disposte su altre autorizzazioni concesse dallo stesso Cundari potrebbero far emergere altri casi simili.

Un paio di settimane fa i carabinieri hanno perquisito la sede provinciale dei vigili del fuoco. Cundari, ora sospeso dal servizio, era già stato trasferito prima al comando di Forlì- Cesena e poi in Sardegna.